Ritorno alle origini.

Un contributo di: Flavio Fassio

Qualche giorno fa, sono stato insieme ai miei figli in una di quelle piscine, con scivoli, onde artificiali e molta, moltissima gente. Nel mentre i miei figli si divertivano come matti, io mi sono ritagliato un piccolo spazio d’ombra e di lettura. Ecco che dopo un poco ho sentito il bisogno di creare. Quando leggo i libri, mi succede spesso, funzionano con me come un pieno di benzina, o come una ricarica telefonica. Per cui sono partito e ho scattato, elaborandola e trasformandola questa foto d’arte, solo attraverso il mio smart-phone.

Nasce cosi; Ritorno alle origini – o – back to start.

Un mio “Selfie“, che attraverso una rielaborazione digitale mi trasforma in un uomo di Cro-Magnon. Ecco, volevo proporvi questa riflessione, portandovi l’esatto punto. Lo stato dell’arte di cosa oggi si possa realizzare dal punto di vista di uso della tecnologia abilitante la creatività. Solo con uno smart-phone in praticamente meno di un minuto.

Oggi, dal punto di vista di creatività grafica abbiamo tutto nella nostra mano.

La domanda è, riusciamo a capirlo? Riusciamo a comprenderlo? Riusciamo a scoprire visivamente, che tipo di elaborazione è stata fatta sull’immagine. In linea generale, riusciamo ancora a “Guardare Veramente”? Siamo nella società dell’immagine, ma riusciamo a discernere, anche da un punto di vista di valutazione culturale ciò che vediamo? Come ultima domanda, abbiamo il tempo, per approfondire i particolari?

Per provare a rispondere da te, a tutte queste domande, che spero ti incuriosiscano. Propongo la lettura del mio articolo, sul mio blog, nel quale troverai la mia foto trasformata, in un minuto attraverso le tecniche della “Pittura di Trasformazione variante al mare” che è poi come io chiamo l’uso dell’arte eseguita in condizioni di moblility.

 

http://flafaxtri.blogspot.it/2016/08/ritorno-alle-origini.html

 

Resto a vostra disposizione per ogni chiarimento in merito alla mia ricerca d’arte.